Meglio un interfono o gli auricolari in sella alla moto?

27 febbraio 2019 Off Di admin
Meglio un interfono o gli auricolari in sella alla moto?

L’interfono per moto rappresenta la soluzione più adatta quando si viaggia in sella alle due ruote. Un metodo sicuro ed efficace che permette a chi è alla guida di conversare con il suo passeggero ma anche con i piloti di altre motociclette. Questo apparecchio può essere collegato anche allo smartphone per effettuare e ricevere telefonate o al navigatore satellitare in modo da percorrere la strada giusta senza mai sbagliare. Così come spiegato su www.interfonopermoto.it, questo articolo è stato progettato per evitare che il centauro possa distrarsi e che la sua condotta possa diventare un pericolo per sé e per gli altri.

Sicurezza e normativa

Il rispetto del Codice della Strada è al primo posto, dunque, quando si sceglie un interfono per moto. Eppure non tutti sembrano rispettare la normativa come si dovrebbe. C’è chi utilizza le cuffie sotto il casco per ascoltare musica o per effettuare una telefonata nonostante la legge non lo consenta. Guidare un veicolo con tutti e due gli auricolari è vietato in quanto la persona potrebbe distrarsi e non rendersi conto di quelli che sono i rumori della strada: clacson, passaggio dei mezzi di soccorso. Se si viaggia in moto il pericolo è doppio rispetto a quando si sta in macchina: con un urto o anche un incidente gli auricolari potrebbero danneggiare il condotto uditivo sino a causare lesioni di natura cerebrale.

La soluzione? Si può viaggiare in moto con un solo auricolare per effettuare/ricevere telefonate o ascoltare musica, lasciando l’altro orecchio libero. In commercio si possono trovare i cosiddetti auricolari piatti, che si adattano al casco e diffondono il suono al suo interno. Altro rimedio? Semplice, si può optare per un interfono per moto che rappresenta la soluzione più ragionevole, sicura e pratica.

Questi ultimi apparecchi sono la soluzione più diffusa soprattutto se in modalità bluetooth. In primis si tratta di un sistema progettato secondo quanto previsto dalla legge che permette al pilota di conversare con il passeggero della sua moto o con altri motociclisti, di condividere e ascoltare musica, effettuare o ricevere chiamate e seguire le indicazioni del navigatore satellitare. Insomma l’interfono per moto è senza alcun dubbio un prodotto multifunzionale che assicura inoltre al centauro la massima sicurezza.

I modelli

Oltre all’interfono con tecnologia bluetooth esistono anche prodotti più economici. Stiamo parlando dell’interfono pneumatico che consente soltanto di comunicare con il passeggero. La voce viene trasmessa mediante dei tubicini che collegano fra loro i caschi. Si tratta di un prodotto semplice da usare: non va ricaricato. Ad ogni sosta pilota e passeggero dovranno “sganciarsi”. Simile anche l’interfono via cavo: anche in questo caso pilota e passeggero risultano collegati tra loro. Questi apparecchi sono costituiti da una centralina, cuffie e microfono.