La lampada UV e le sue funzioni

18 marzo 2019 Off Di admin

Se si vogliono ricostruire le unghie si avrà bisogno di un particolare tipo di lampada, quella ultravioletta, meglio nota come fornetto per le unghie.

Caratteristiche lampada  UV.

Questa tipologia di lampada avrà lo scopo di andare ad indurire il gel applicato per poter ricostruire oppure allungare le unghie, oppure anche per applicare unghie finte, perchè ciò si verifichi occorrerà dopo il processo di ricostruzione oppure di allungamento dell’unghia, inserire la mano oppure il piede nella lampada.

La principale funzione della lampada UV è quella di andare a polimerizzare il gel che si usa nel corso della fase di allungamento oppure di ricostruzione dell’unghia, perchè tali prodotti sono fotosensibili e allora per poter indurire, a differenza di uno smalto normale che si asciuga all’aria, avrà bisogno di raggi ultravioletti, ossia di raggi UV-a,che creano meno danni alla pelle.Per quanto concerne invece i raggi ultravioletti cancerogeni per la pelle, sono i raggi UV-b e UV-c.

Secondo degli studi, le radiazioni elettromagnetiche ultraviolette UV-b e UV-c che sono emesse da una lampada asciuga unghie potrebbero per la salute delle unghie e della pelle delle mani, essere nocive anche se ci sono contrastanti pareri, ma gran parte degli esperti concorda nel sostenere che gli effetti negativi si possono manifestare soltanto se le ricostruzioni vengono eseguite tanto frequentemente e senza le precauzioni dovute.

Oggi le lampade UV maggiormente utilizzate dalle estetiste professioniste ed anche dalle autodidatte sono dotate di una potenza di 36 Watt e 4 bulbi da 9 Watt ciascuno.

I raggi ultravioletti sono costituiti da un fascio luminoso che andrà ad agire in pochi minuti, solitamente due minuti, che attiverà un processo chimico che indurirà il gel o lo smalto sull’unghia, sia delle mani che dei piedi. L’utilizzo della lampada UV sarà tanto semplice, ma per evitare eventuali errori bisognerà innanzitutto eseguire il trattamento estetico dell’unghia, dunque si applicherà dopo aver preparato l’unghia, il primo strato di gel, si potrà poi accendere la lampada, eseguire l’impostazione del timer da 120 secondi ed inserire la prima mano dentro.
Quando si passerà lo strato di gel sulle mani, bisognerà passare la mano nella lampada per 2 minuti circa, tale passaggio va eseguito pure per poter fissare nail art.

Inoltre, i bulbi di cui le lampade UV sono dotate emaneranno raggi ultravioletti con una durata di 1000 ore circa, essi non potranno essere riparati, ma quando si scaricheranno saranno semplicemente sostituiti, analogamente come succede con le luci al neon. Si possono reperire facilmente su internet, occorrerà però fare attenzione prima di acquistarli ed è importante che posseggano il medesimo attacco di quelli usati dalla propria lampada. Cliccare qui per altre informazioni.