Epilatore elettrico e peli incarniti: come comportarsi

27 febbraio 2019 Off Di admin
Epilatore elettrico e peli incarniti: come comportarsi

Gli epilatori sono apparecchi finalizzati alla rimozione della peluria. A differenza del rasoio e delle creme depilatorie dove si effettua soltanto un taglio superficiale che ci vedrà fare i conti con i peli dopo massimo due giorni, con l’epilazione il pelo viene estirpato dalla radice. Si sta tranquilli per 3, 4 settimane. Nel corso dello “strappo” può, però, capitare che il pelo cambi direzione e che, invece di spuntar fuori, cresca verso l’interno.

A tutte, almeno una volta nella vita, sarà capitato di fare i conti con i peli incarniti. Per prevenire è possibile seguire degli accorgimenti sia prima che dopo l’epilazione.

I passaggi da seguire

Il primo passo da fare è esfoliare la pelle. L’operazione va eseguita qualche giorno prima dell’epilazione. Bisogna procurarsi una spugna vegetale o anche un guanto esfoliante in modo da eliminare le cellule morte e pulire la pelle dalle impurità. L’esfoliazione è tra i metodi più consigliati per contrastare la comparsa dei peli incarniti: sono, infatti, le cellule morte a bloccare i pori e a far sì che il pelo si rompa durante l’epilazione.

Altro suggerimento da seguire riguarda l’idratazione del corpo. La pelle va idratata dopo la doccia e anche dopo l’epilazione. E non solo. Bisogna bere almeno dai sei agli otto bicchieri d’acqua al giorno per avere una pelle più elastica. Dopo l’epilazione c’è pure chi è solito utilizzare una lozione di acido salicilico per liberare i follicoli. Sempre dopo aver utilizzato l’epilatore può essere utile usare una salvietta imbevuta di acqua fredda: la zona del corpo apparirà infatti arrossata. Ecco perché può essere vantaggioso passare sopra una salvietta, strofinando delicatamente la pelle. Se il bruciore non passa, potete optare per un impacco di ghiaccio.

I peli incarniti sono pericolosi?

I peli incarniti non rappresentano un pericolo per la nostra salute ma talvolta possono essere davvero molto dolorosi. In caso di infezione, infatti, bisogna rivolgersi ad un medico per sottoporsi alla giusta cura. Nella maggior parte dei casi il medico prescrive una lozione antibiotica da applicare sulla zona; in casi più gravi si arriva alla rimozione del pelo incarnito mediante una piccola incisione o tramite laser.

Altro consiglio importante per avere una pelle liscia e lucida e priva di peli incarniti è quello di scegliere ed acquistare un epilatore elettrico di qualità. I modelli in commercio sono vari e si differenziano per funzionamento, accessori, costo e numero di testine. Per scegliere l’epilatore giusto per te e conoscere le sue caratteristiche e le maggiori funzionalità, clicca qui.